Si maritau Rosa

Si maritau Rosa

Canzone Popolare siciliana

Vinni la primavera / li mènnuli sù n’ciuri
lu focu di l’amuri / lu cori m’addumò
E ammenzu suli e ciuri /abbònninu l’acèddi
tutti ‘sti cosi beddi/ mi fannu suspirà

Si maritau Rosa
Saridda e Pippinedda
e iù, ca sugnu bedda
mi vogghiù marità


Tanti picciotti beddi / passunu di ‘sta strada
ma nuddu ‘na vardata / alla me casa dà.
Certu ‘stu desideriu / distruggi la me vita
mi vogghiu fari zita / mi vògghiu marità

Si maritau Rosa
Saridda e Pippinedda
e iù, ca sugnu bedda
mi vogghiù marità

La dota l’àju fatta / la casa l’àiu macari
schetta non vogghiu stari / rannuzza sugnu già…
La culpa è di me matri / mi teni arritirata
ma ora la jurnata / vaiu di ccà e di ddà…

Si maritau Rosa
Saridda e Pippinedda
e iù, ca sugnu bedda
mi vogghiù marità

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *