E vui durmiti ancora

E vui durmiti ancora

Canzone Popolare siciliana

Lu suli è già spuntatu n’tra lu mari,
e vui bidduzza mia durmiti ancora
l’aceddi sunu stanchi di cantari
e affriddateddi aspettunu ‘cca fora

Supra stu barcuneddu su pusati
e aspettunu quannè ‘ca v’affacciati

Li ciuri senza vui non ponnu stari
su tutti cu li testi a pinnuluni
ognunu d’iddi non voli sbucciari
si prima non si rapi stu barcuni


Intra lu buttuneddu su ammucciati
e aspettunu quanne’ca v’affacciati.

Lassati stari,
non durmiti ‘cchiui
ca n’menzu a iddi d’intra a sta vanedda.
ci sugnu pur’iu ‘caspettu a vui
pi vidiri ‘sta facci accussi bedda
passu ‘cca fora tutti li nuttati
e aspettu sulu quannu v’affacciati.

Lu suli è già spuntatu n’tra lu mari
e vui bidduzza mia durmiti ancora
l’aceddi sunu stanchi di cantari
e affriddateddi aspettunu ‘cca fora

Supra stu barcuneddu su pusati
e aspettunu quannè ‘ca v’affacciati

Lassati stari,
non durmiti ‘cchiui
ca’nmenzu ad iddi d’intra a ‘sta vanedda
ci sugnu pur’iu,
c’ aspettu a vui
pi vidiri ‘sta facci accussi bedda.
Passu ‘cca fora tutti li nuttati
e aspettu sulu quannu v’affacciati…

Condividi con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *