Approvato il regolamento per la diretta streaming

Categoria: Consiglio Comunale Online
Autore: Dario Drago



Approvato il regolamento per la diretta streaming del Consiglio Comunale



E' stato approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 3 marzo 2014 il regolamento per la diretta streaming del Consiglio Comunale di Gratteri.

Il regolamento, redatto e proposto dalla maggioranza è stato condiviso sia dal gruppo di minoranza sia dal Consigliere indipendente e votato all'unanimità.

L'obiettivo che si intende perseguire è garantire la massima trasparenza e la massima partecipazione alla vita democratica della nostra Comunità nella speranza che ciascuno possa comprendere la complessità delle problematiche inerenti la gestione del Comune, ma al tempo stesso anche la bellezza e l'onore di rappresentare i propri cittadini e prendersi cura dei loro problemi.

“Questa Amministrazione - afferma il Sindaco Ing. Giacomo Ilardo - aveva messo come punto fondamentale della propria agenda politica la trasparenza. Oggi un altro impegno preso è stato onorato”. "La diffusione in streaming sul sito internet del Comune di Gratteri di tutti i consigli comunali – afferma il Presidente del Consiglio Comunale Rosaria Brocato - va proprio in questa direzione: favorire la partecipazione della città alla vita amministrativa dell’Ente, aprendo il palazzo a tutti, anche quelli che non possono fisicamente partecipare alle sedute consiliari”.

Come funziona. Le riprese verranno effettuate dal Comune di Gratteri o da soggetti autorizzati dal Comune e andranno in streaming sul sito istituzionale.

Per tutela della privacy le telecamere si rivolgeranno solo verso i componenti del Consiglio Comunale o i possibili relatori e riguarderanno esclusivamente gli argomenti inseriti all’ordine del giorno della seduta.

Sarà invece competenza della Presidenza del Consiglio, nei casi in cui potessero emergere la necessità di divulgare dati sensibili e giudiziari o più in generale dati che presentino rischi specifici per i diritti e le libertà fondamentali dell’interessato, sospendere le riprese per la tutela della privacy o per esigenze di ordine pubblico, sempre però rispettando il principio di completezza dell’informazione e di trasparenza.

Naturalmente sarà vietato il commercio del materiale audiovisivo.


telecamera


 

Published:  2014/3/12 12:24