I cittadini di c.da Rapputi scrivono al Sindaco

Categoria: Consiglio Comunale Online
Autore: Dario Drago



I cittadini di c.da Rapputi scrivono al Sindaco




Al Signor Sindaco

del Comune di Gratteri

P.zza monumento 4

90010 Gratteri (PA)





Gratteri 22-01-2014

OGGETTO: Saldo TARES 2013 - Rilievi alle notifiche di pagamento


I sottoscritti, intestatari di immobili ricadenti nel Comune di Gratteri contrada Rapputi, Risino,;


P R E M E S S O


- che sono titolari di immobili ricadenti nelle contrade sopra menzionate;

- che gli stessi immobili sono iscritti nel ruolo esazione di codesto Comune per quanto riguarda la
TARES 2013;

- che, codesto Comune ha inviato avvisi di pagamento richiedendo il saldo della TARES 2013;

- che rispetto ai pagamenti gi effettuati negli anni precedenti, il totale da pagare, a saldo, per la
TARES 2013, presenta cifre esorbitanti ed ingiustificate;

- che tali cifre pretese non hanno per di contro corrispondenza al servizio prestato per cui non
legale che se ne richieda il pagamento in toto; e nella fatti specie vengono effettuati prelievi a cadenza settimanale, a settimane alterne e solo per alcuni porta a porta;

- che con questa cadenza temporale la frazione indifferenziata emana esalazioni di putrescenza pertanto si dice che: “NON FA PUZZA E PUO’ RIMANERE PRESSO LE ABITAZIONI ANCHE QUINDICI GIORNI”;

- che non sono state impartite disposizioni sulla raccolta differenziata dal novembre 2013;

- che alcuni firmatari hanno dovuto percorrere durante l’anno oltre un chilometro per portare i propri rifiuti nei luoghi di raccolta; prescelti per la raccolta degli stessi, e, quasi ogni settimana svuotati ;

- che detti immobili, la maggior parte adibiti a prima residenza o uso stagionale, fatto il paragone
con quelli ricadenti nel centro urbano e con Pubblici Esercizi, sono onerati di aliquote maggiori e di minore servizio;

- che il costo del servizio comunale globale di raccolta rifiuti urbani deve essere sostenuto da tutti
gli utenti e suddiviso, fra gli stessi, in maniera equa e corrispondente al servizio fornito;

- che i sottoscritti sono pronti a pagare il saldo della TARES 2013 in stretto rapporto al servizio
espletato;

- che anche al fine di non alimentare gratuite interpretazioni rilasciate pubblicamente da rappresentanti di codesta Amministrazione, che comunque finite le elezioni e dimentichi delle promesse fatte in campagna elettorale, si sono arroccati dietro alle solite, odiose e spesso offensive frasi di circostanza quali “ dobbiamo coprire il servizio, ”, dalle quali traspare soltanto come UNICO OBIETTIVO “PAGARE”;

i sottoscritti, per quanto sopra,


C H I E D O N O


- la revisione delle cartelle esattoriali emesse, la cui richiesta di pagamento deve tenere conto del diritto dell’utente, di pagare in proporzione a quanto a lui corrisposto con il servizio di che trattasi.

Restando in attesa di una Vs. risposta porgono distinti saluti.

I GRATTERESI DI RAPPUTI

Published:  2014/1/22 15:53