HOME NOTIZIE RUBRICHE FOTO ALBUM FORUM CONTATTI
  
   Registrati adesso su Gratteri.org!    Login
Conoscere Gratteri
Menu
Link sponsorizzati
Chi c'Ŕ online
9 utente(i) online
(2 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Ospiti: 9

altro...
Menu (solo webmaster)



Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi





acqua... e dopo ci tolgono pure l'aria???
Utente
Iscritto il:
1970/1/1 1:00
Gruppo:
Utenti registrati
Messaggi: 16
Livello : 2; EXP : 74
HP : 0 / 43
MP : 5 / 6329
Offline
salve a tutti

volevo portare all'attenzione di tutti che il 14 di questo mese, anche per il nostro comune, si perfezioneranno le procedure per il passaggio all'ATO idrico.

ovviamente non si pu˛ fare pi¨ nulla, perchŔ a livello nazionale hanno blindato la normativa, e si dovrebbe cominciare con un referendum abrogativo della legge /08, osa che ha tempi bibblici e risultati incerti (anche visa la tendenza delle forze politiche a slegare le votazioni dei referendum dalle europee 2009).

ma tornando all'acqua

nel consiglio comunale dello scorso 2 aprile si Ŕ parlato informalmente (non era all'ordine del giorno) dello stato delle procedure di passaggio, e dei relativi effetti.

alla mia "battuta" sui sicuri aumenti, che si ipotizzano del 300% la risposta Ŕ stata che ormai non ci si pu˛ fare nulla, e che se non ci si adegua rischiamo di perdere i finanziamenti per la ristrutturazione della rete idrica ( non si Ŕ capito se quella interna al paese, o quella che porta alla NOSTRE sorgenti; ci sarebbe anche il progetto per l'innalzamento dell'acqua del prastio).

altro grande "progresso" per il nostro comune sarebbe lo sgravio di 2-3 dipendenti (ancora da individuare) che dovrebbero passare a carico dell'ATO.

ovviamente memore della vicenda ATO rifiuti ritengo tale operazione il solito carrozzone clientelare in cui vengono assunti solo gli "amici", e in cui il servizio diventerÓ un favore fatto alla cittadinanza. almeno ad oggi se ad agosto veniva meno l'acqua il sindaco si sentiva in dovere di prendere provvedimenti immediati (contestabili magari, ma IMMEDIATI)

ho l'impressione che si ripeterÓ lo squallore di promesse di posti di lavoro ad amici ed amichetti, come giÓ avviene in tutti i omuni che sono passati a gestioni esternalizzate di acqua e rifiuti.

mi auguro vivamente di non dovere vivere tale squallore morale, sopratutto con l'arrivo delle elezioni europee dei mesi prossimi.

sperando di avervi messo una pulce nell'orecchio vi saluto

Giacomo Cirincione

Inviato: 2009/4/7 13:28

Modificato da dariodrago su 7/4/2009 22:02:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: acqua... e dopo ci tolgono pure l'aria???
Webmaster
Iscritto il:
1970/1/1 1:00
Gruppo:
Webmasters
Messaggi: 1071
Livello : 28; EXP : 81
HP : 0 / 695
MP : 357 / 100830
Offline
INVITO A PARTECIPARE INCONTRO DIBATTITO REGIONALE A SOSTEGNO DELL'INIZIATIVA DEI SINDACI - PALERMO 25 GIUGNO PALAZZO DELLE AQUILE

Gentili Sindaci, Presidenti ed Amministratori,

a seguito del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per l'acqua Bene Comune tenutosi a Palermo lo scorso 14 maggio, il Presidente del CEPES, Sen. Nicola Cipolla presente all'incontro, ha voluto organizzare in sostegno dell'iniziativa dei Sindaci Siciliani di costituirsi come Coordinamento Regionale degli EE.LL. e promuovere un Disegno di Legge Regionale per la ripubblicizzazione del SII, una giornata di approfondimento e dibattito.
SarÓ una utile occasione per riincontrarci e rilanciare l'ampliamento del Coordinamento Regionale, per approfondire i contenuti della bozza di Legge presentata il 14 maggio e per recepire i contributi e le riflessioni di ogniuno.
Siete tutti invitati a partecipare ed intervenire, portando il Vostro prezioso contributo alla discussione sulla Bozza del Disegno di Legge che ricorderete dovrebbe vedere la sua stesura definitiva per fine mese.

Siamo convinti che il percorso intrapreso dagli Amministratori Locali con il sostegno del Forum Nazionale e regionale dei Movimenti per l'acqua contro la mercificazione di un bene comune primario essenziale, possa costituirsi come percorso virtuoso nel quale tante altre Amministrazioni possono immettersi. L'esercizio della democrazia diretta e partecipata al di lÓ delle connotazioni politiche che siamo stati capaci fin quý di costruire, rappresenta un patrimonio ed un modello politico innovativo in cui superando l'isolamento e la frammentazione, i Sindaci, con il sostegno delle proprie comunitÓ, insieme riaffermano il principio di autonomia e di governo dei propri territori giÓ garantito dalla Costituzione.

Vi invito a partecipare numerosi ed a diffondere l'iniziativa presso le Amministrazioni della Vostra provincia che non erano presenti il 14 maggio.

Allego l'invito, la Bozza di Disegno di Legge, una prima versione con alcuni emendamenti apportati, e l'elenco dei partecipanti all'Assemblea Nazionale EE.LL.per l'acqua bene comune.

Restando a Vostra disposizione per ogni altra informazione o chiarimento, colgo l'occasione per porgerVi i pi¨ cordiali saluti.

Antonella Leto

Coord. Reg.le Gruppo Enti Locali
Forum dei Movimenti per l'Acqua


cell. 3336599512

Inviato: 2009/6/22 19:55
_________________
Dario Drago
http://www.d3design.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: acqua... e dopo ci tolgono pure l'aria???
Webmaster
Iscritto il:
1970/1/1 1:00
Gruppo:
Webmasters
Messaggi: 1071
Livello : 28; EXP : 81
HP : 0 / 695
MP : 357 / 100830
Offline
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:

al Sig. Sindaco
al sig.Presidente del Consiglio Comunale
ai Sig.ri Consiglieri



Egregi sig.ri Sindaci, Presidenti di Consiglio, Consiglieri,

il giorno 07 Luglio alle ore 11.30 presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni, sede ARS, Ŕ stato fissato un incontro tra Amministratori degli EE.LL. contrari alla privatizzazzione del S.I.I. che aderiscono al Coordinamento Regionale EE.LL. per l'acqua Bene Comune, ed il Presidente dell'ARS On. Cascio e i Presidenti dei Gruppi Parlamentari On. Leontini, Cracolici, Maira, Leanza, per discutere del Disegno di Legge di Ripubblicizzazione del Servizio Idrico in Sicilia.

SarÓ un importante momento di confronto istituzionale, che segue la costituzione del Coordinamento Regionale degli EE.LL., al quale siete invitati a partecipare ed apportare il Vostro prezioso contributo.

Superfluo porre alla Vostra cortese attenzione l'importanza dell'incontro, per il quale Ŕ auspicata la massima presenza di Comuni rappresentati.
Preghiamo pertanto coloro che per impegni pregressi non potranno partecipare, di inviare comunque una delegazione in rappresentanza, e/o un telegramma di adesione al percorso intrapreso al Presidente dell'ARS On.Cascio, e ai Capigruppo Parlamentari.

Preghiamo inoltre i cortesi Amministratori di volere dare la massima diffusione dellĺincontro presso i Comuni della propria Provincia.

Cogliamo l'occasione per porgere i pi¨ cordiali saluti

Antonella Leto
coord. Gruppo EE.LL.
Forum Movimenti per L'Acqua

Inviato: 2009/7/3 12:55
_________________
Dario Drago
http://www.d3design.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: acqua... e dopo ci tolgono pure l'aria???
Webmaster
Iscritto il:
1970/1/1 1:00
Gruppo:
Webmasters
Messaggi: 1071
Livello : 28; EXP : 81
HP : 0 / 695
MP : 357 / 100830
Offline
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:


AI SINDACI DI TUTTE LE PROVICE SICILIANE
AI PRESIDENTI DEI CONSIGLI COMUNALI
AI CONSIGLIERI


con preghiera di darne massima diffusione

Gentili Sindaci ed Amministratori,

vi inoltro l'invito alla mobilitazione regionale per il 25 novembre a Palermo deliberata durante l'Assemblea Regionale degli Enti Locali tenutasi a Caltanissetta lo scorso 11 novembre, e formalizzata dal Sindaco di Palma Di Montechiaro Rosario Gallo.

Come certamente saprete lo scorso 7 luglio il Coordinamento Enti Locali per l'Acqua Bene Comune, che riunisce circa 100 Comuni siciliani di tutti gli orientamenti politici, ha presentato al Presidente dell'Assemblea Regionale ed ai Capigruppo Parlamentari, insieme al Forum dei Movimenti per l'Acqua, un disegno di legge regionale di ripubblicizzazione del S.I.I.

I Comuni in oggetto stanno modificando i propri Statuti dichiarando il servizio idrico come privo di rilevanza economica per sottrarlo alla mercificazione giÓ introdotta in Sicilia ed inasprita dopo l'approvazione del decreto Ronchi che introduce per legge l'obbligo a mettere sul mercato il bene comune primario.

Chiediamo a tutti i Comuni siciliani di aderire al Coordinamento Nazionale e Regionale degli EE.LL. e di difendere il diritto dei propri cittadini a rimanere proprietari dell'acqua anzichŔ essere trasformati in clienti di un servizio da pagare a caro prezzo.
Chiediamo che il servizio idrico sia gestito con efficacia efficenza ed economicitÓ attraverso la costituzione di Aziende speciali consortili totalmente in mano pubblica, che gli ingenti finanziamenti nazionali e comunitari siano amministrati dai Comuni, unici rappresentanti delle comunitÓ locali, anzichŔ essere stornati a potenti gruppi finanziari nazionali e multinazionali che per propria natura non possono che gestire con l'unica finalitÓ del profitto le nostre risorse.

Invitiamo tutte le Amministrazioni Comunali della nostra regione che si riconoscono nel percorso di ripubblicizzazione che abbiamo intrapreso attraverso le modifiche degli statuti e la presentazione del disegno di legge regionale, a partecipare con Fasce e confaloni ed a mobilitare i propri cittadini organizzando Pulman e diffondendo presso i propri territori l'iniziativa.

E' necessario, anche alla luce della recente approvazione alla Camera del dl 135 sulla privatizzazione del servizio idrico, e dell'indignazione che questo provvedimento ha generato in molti settori della socetÓ civile di tutto il Paese, estendere la nostra protesta a tutti i Comuni Siciliani, compresi quelli che hanno giÓ consegnato le reti al gestore privato e che ne cominciano a subire i nefasti effetti. Si pu˛ ancora tornare indietro, le Regioni possono impugnare il provvedimento presso la Corte Costituzionale e legiferare nel senso della Gestione Pubblica. E' quello che chiederemo con il sit-in del 25 Novembre, dove faremo sentire con forza le nostre ragioni.

Chiediamo a tutti coloro che ricevono questa mail di volerne dare notizia a tutti i Consiglieri del proprio Comune, di diffondere l'iniziativa presso tutte le Amministrazioni della propria Provincia, di fare rete con tutte le Associazioni presenti sui territori.

Anche dalla Sicilia, cosý come dalle altre regioni d'Italia, facciamo rete per difendere il nostro diritto a rimanere proprietari del Bene primario e a trasmetterlo alle generazioni future.


un cordiale saluto


per il Forum dei Movimenti per l'Acqua
gruppo Enti Locali

Antonella Leto
Dip. Beni Comuni FP CGIL
cell. 3336599512

Inviato: 2009/11/23 13:10
_________________
Dario Drago
http://www.d3design.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]





Gratteri.org su facebook
Link sponsorizzati


 

Gratteri.org ę 2001-2016 | info webmaster@gratteri.org | Develop & Graphics by D3Design.it | CheFacile.com | Cookie policy