HOME NOTIZIE RUBRICHE FOTO ALBUM FORUM CONTATTI
  
   Registrati adesso su Gratteri.org!    Login
Conoscere Gratteri
Menu
Link sponsorizzati
Chi c'è online
22 utente(i) online
(2 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Ospiti: 22

altro...
Menu (solo webmaster)


Segnala messaggio:*
 

Re: Gratteri - le tradizioni stravolte

Oggetto: Re: Gratteri - le tradizioni stravolte
inviato da dariodrago su 22/5/2011 11:32:53

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Giuseppe Terregino

Egregio Direttore,

ringrazio il Cielo (e lei ovviamente) che mi ha fatto leggere nel sito internet di Gratteri una eccellente pagina di un gratterese verace, che è anche un caro amico, anche se le diverse vicende della vita ci hanno portati irreversibilmente lontani. Mi riferisco al pezzo giornalistico di Ciccio Agostaro sulla cosiddetta “Sulità”, della quale egli dà l’interpretazione autentica, rimarcandone anche, da autorevole teologo quale egli certamente è, il significato liturgico. Significato che egli giustamente vede quanto meno sottaciuto, se non proprio oscurato, a vantaggio di innovazioni sceniche che possono trasformare una fondamentale pratica di culto in manifestazione folcloristica. Con tutto il danno che questo inevitabilmente adduce anche alla identità religiosa della comunità gratterese, nella quale è giusto che si riconoscano le nuove generazioni se non si vuole svuotare di significati assiologici ed esistenziali la fede dei padri.

Non mi dilungo sul punto, anche perché non potrei fare altro – stante il mio poco fondamento in materia - che sminuire la compiutezza e l’organicità del testo di Ciccio. Mi limito solo a suggerire (senza tuttavia la minima pretesa) di dare alla nota in argomento una evidenza e una collocazione che la mettano al riparo dalla dimenticanza cui sono inevitabilmente destinate, per la loro stessa natura, tutte le news. Si tratta, infatti, di una vera e propria lezione di teologia liturgica, nonché di una nota storica degna di rimanere nella memoria di gratteresi di oggi e di domani.

Spero di non essere stato inopportuno e intanto, mentre la ringrazio per l’attenzione che vorrà prestare al mio scritto, la prego di gradire un cordialissimo saluto.

Giuseppe Terregino



Gratteri.org su facebook
Link sponsorizzati


 

Gratteri.org © 2001-2016 | info webmaster@gratteri.org | Develop & Graphics by D3Design.it | CheFacile.com | Cookie policy